Parliamoci chiaro: l’astice è sempre buonissimo, ma noi oggi vogliamo proporvi, fra tutte, le 3 ricette più buone, ma non prima di avervi dato qualche consiglio utile sulla preparazione e cottura.

Astice: istruzioni per l’uso!

Chissà quante volte abbiamo ordinato questo gustoso crostaceo al ristorante, preparato nei modi più svariati: ma abbiamo mai provato ad acquistarlo e a prepararcelo da soli? In caso negativo, dobbiamo tener presente alcune piccole regole:

  • Innanzitutto gli astici vanno comprati vivi: l’astice che useremo per le nostre ricette deve essere freschissimo, perché deperisce molto facilmente, quindi, se lo si vuole consumare fresco, è indispensabile acquistarlo da vivo. Un discorso a parte va fatto per quello surgelato, che non è affatto male, ma perde sicuramente in gusto e consistenza.
  • Se pensate di trovare sui banchi dei pescivendoli dei begli astici rossi, vi sbagliate di grosso, perché questi ultimi diventano arancio acceso solo dopo averli cotti, ed in natura sono di un colore che varia dal marrone molto scuro al bluastro.
  • Una volta portati a casa, dovrete cuocerli da vivi, ed il metodo migliore è immergerli in acqua bollente: chi di voi fosse impensierito dalla loro morte violenta, sappia che non soffriranno, ed il fatto che “urlino” una volta immersi in acqua non è altro che una leggenda metropolitana: il sibilo che talvolta possono emettere è dovuto alla pressione del vapore che si forma all’interno della corazza.

Quello della bollitura è il modo più semplice ed indicato per cucinare l’astice, in quanto lo preparare ad essere utilizzato in svariati modi, ed inoltre facilita l’estrazione della polpa dalla corazza.

Ma veniamo ora alle tre ricette da provare!

Astice ricette bollito

1) Astice bollito: il preferito dai veri estimatori.

Bollire l’astice non vuole solo dire prepararlo per altre ricette, ma vuol dire anche gustarselo così com’è, senza fronzoli, per assaporarne appieno la dolcezza delle carni ed il gusto inconfondibile: non a caso questa è una delle ricette preferite dai veri estimatori!

Bollire l’astice non è difficile, a patto di seguire qualche piccola regola:

  • Sciacquate l’astice sotto l’acqua corrente.
  • Fate bollire l’acqua ed immergetelo dentro (meglio se legato ad un cucchiaio di legno, in modo che non tenda ad accartocciarsi su se stesso durante la cottura).
  • Coprite con un coperchio, e calcolate che, per cuocere un astice di mezzo chilo, ci vogliono circa 8 minuti.
  • Controllatelo spesso durante la cottura: vi accorgerete che è quasi pronto quando la corazza comincerà a diventare rossa.

Ricordatevi una cosa molto importante: l’astice, se troppo cotto, diventa duro e gommoso, quasi immangiabile, quindi è meglio toglierlo dal fuoco un po’ in anticipo, piuttosto che in ritardo.

Una volta cotto vi basterà toglierlo dalla pentola, lasciarlo raffreddare, e tagliarlo in due: a questo punto starà a voi decidere, e potrete servirlo così com’è condito con un’emulsione di olio, limone e pepe, e dare ai commensali la soddisfazione di estrarne la polpa, oppure farlo voi stessi prima di portarlo in tavola (se non avete le pinze per rompere le chele, andrà benissimo anche un semplice schiaccianoci).

astice-ricette-ted

2) Astice alla griglia: il fascino della brace!

Anche questa è una delle ricette con astice più apprezzate, in quanto consente di mantenere il più possibile il suo sapore originario.

Bisogna ricordare che, se l’astice bollito rischia di diventare troppo gommoso quando è troppo cotto, quello alla griglia rischia di seccarsi o bruciarsi direttamente: per evitare brutte sorprese sarebbe bene, dopo che la griglia si sarà scaldata a dovere, aspettare che la fiamma sia del tutto consumata, in modo che non entri in contatto diretto con l’astice. A questo punto, dopo aver aperto quest’ultimo, adagiatene le metà sulla griglia (con la corazza rivolta verso il basso) e spennellatelo con un’emulsione composta da:

  • Olio Evo
  • Limone
  • Pepe
  • Sale

Questo composto impedirà che l’astice si secchi troppo durante la cottura, che sarà giunta al termine quando la corazza sarà diventata rossa, e la polpa più consistente e bianca.

Ovviamente, sia per quanto riguarda la ricetta dell’astice bollito, sia per quello alla griglia, nessuno ci impedisce di accompagnarle con le salse che più vi piacciono, come maionese, salsa bernese, salsa rosa e tante altre: come al solito, è questione di gusti!

ricette-astice-ted-roma

3) Lobster Roll: portiamoci un po’ di America a casa!

Tra tutte le ricette con l’astice, è quella che ultimamente, dopo aver conquistato i palati d’Oltreoceano, sta conquistando anche quelli europei: in pratica si tratta di un panino con l’astice, reso ancora più appetitoso dalla salsa al burro.

Questo gustoso sandwich non è affatto difficile da preparare, e potete farvelo in casa, in questo modo:

  • Fate bollire l’astice
  • Dopo che si sarà raffreddato, estraetene la polpa (anche dalle chele) e tagliatela a pezzi non troppo piccoli.
  • In una ciotola mescolate circa 80 grammi di astice a pezzi con altrettanto burro fuso ed un rametto di erba cipollina sminuzzata.
  • Nel frattempo fate scaldare per 30 secondi per lato un panino all’olio (a cui avrete tagliato le due estremità).

A questo punto non vi resta che incidere il panino per lungo ed inserivi della rucola fresca coperta dalla salsa di burro ed astice: non ci crederete, ma avete appena trasformato questo squisito crostaceo in un perfetto street food!

Come avete visto, cucinare l’astice non è poi così difficile, le ricette che vi si possono preparare sono davvero tante, e non si fermano certo qui! Ora sta a voi provarle e, perché no, sperimentarne di nuove, perché si sa: l’astice sta bene davvero con tutto!

Ted: l’astice ve lo prepariamo in tutti i modi!

lobster-roll-astice-ricette

In Via Terenzio 14, nel cuore di Roma Prati, trovate la prima Lobster House d’Italia, un punto di riferimento per tutti gli amanti dell’astice della Capitale.

Per preparare ricette freschissime ed espresse, gli astici ci arrivano vivi tutti i giorni dal Canada, e ve li prepariamo davvero in tutti i modi. Consultando il nostro menu, potrete scegliere fra:

  • Grandi classici come astice bollito o alla griglia.
  • Zuppe di astice
  • Insalate di astice

Ovviamente non poteva mancare il famoso Lobster Roll, che prepariamo in ben 4 versioni:

  • Classico con astice, rucola e salsa lobster
  • Piccante con astice, paprica, salsa Ted piccante e lime
  • Tropicale con astice, insalata, salsa lobster ed avocado
  • Croccante con astice, lattuga, salsa lobster e bacon

Tutti i nostri piatti li accompagniamo con patatine fritte ed insalata di stagione: venite a provarli, e non ve ne pentirete!

Siamo aperti tutti i giorni, dalle 12:00 alle 02:00 di notte, ed accettiamo prenotazioni!

Pin It on Pinterest