Chi di voi non ama l’astice alzi la mano! Questo squisito crostaceo, da molti preferito alla forse più famosa aragosta per il suo sapore dolce e delicato, è il protagonista di tante ricette, nazionali ed internazionali. A questo punto nasce la fatidica domanda: meglio l’astice congelato o quello fresco, ed una volta appurato quale sia il migliore… come possiamo distinguerli? Oggi cercheremo di fare un po’ di chiarezza sull’argomento anche se, come vedrete, non sarà semplicissimo.

Astice congelato: si può confondere con quello fresco?

Partiamo da un’importantissima premessa: al momento dell’acquisto è impossibile confondere l’astice congelato da quello fresco, in quanto quest’ultimo è sempre vivo (avrete certamente notato che viene sempre venduto con le chele legate, in modo che non ferisca chi lo compra).

L’astice, essendo soggetto ad un rapidissimo deperimento, una volta catturato deve essere o messo nelle vasche di conservazione per essere venduto vivo, oppure sottoposto immediatamente a congelamento rapido, in modo che le sue caratteristiche organolettiche si alterino il meno possibile.

L’aumentata richiesta di prodotti ittici provenienti anche da luoghi molto lontani, ha fatto si che le tecniche di congelamento si siano molto affinate negli ultimi anni, garantendoci la possibilità di acquistare dei prodotti con caratteristiche “quasi” identiche a quelli freschi.

Diciamo quasi perchè il progesso di congelamento, per quanto sia immediato e soprattutto veloce, causa la formazione di cristalli di ghiaccio più o meno piccoli all’interno delle cellule dell’astice, che vanno a deformare e a lacerare le membrane cellulari del crostaceo. Al momento della scongelazione quindi, il rischio di perdita di succhi cellurari ed enzimi diventa abbastanza alto, ed il nostro astice potrebbe subire delle alterazioni, seppur minime, a livello di sapore e di consistenza. In pratica il rischio è che l’astice congelato risulti meno saporito e più gommoso di quello fresco.

Se i processi di congelamento sono molto veloci, i cristalli che si formano nelle cellule del crostaceo sono molto piccoli e rovinano meno le mebrane, ma comunque i prodotti non ne escono mai completamente indenni.

Astice congelato caratteristiche

Meglio acquistare astice congelato o fresco?

La risposta a questa domanda in pratica ve l’abbiamo data nel paragrafo precedente, ma dobbiamo anche segnalare il fatto che, pur essendo sicuramente da preferire l’astice fresco, per l’indubbia miglior resa a livello di sapore e consistenza, molte persone riscontrano problemi al momento di cucinarlo.

L’astice andrebbe infatti immerso in acqua bollente quando è ancora vivo (possibilmente legato ad un cucchiaio di legno per farlo rimanere disteso) e non poche persone trovano questo procedimento crudele, anche perchè interpretano i sibili provenienti dal crostaceo durante la cottura come dei lamenti, anche se in realtà essi sono dovuti esclusivamente all’aumento di volume dei liquidi presenti in esso.

Se siete fra questi vi consigliamo allora di acquistare astice congelato, così sarete a posto con la vostra coscienza, anche se il risultato finale sarà meno perfetto. Ricordatevi di controllare bene la provenienza sulla confezione (quelli Canadesi sono buonissimi), e di farli scongelare in acqua tiepida prima di cucinarli. Il risultato non sarà lo stesso al 100% ma saranno comunque molto buoni!

L’astice da Ted arriva tutti i giorni fresco dal Canada!

Per chi non lo sapesse il Canada è il maggior esportatore al mondo di Astice dell’Atlantico. Le acque del suo mare, fresche e pulite, consentono un’abbondantissima pesca di questo crostaceo prelibato, estremamente apprezzato per la delicatezza delle sue carni che si prestano a moltissime preparazioni. L’astice del Canada ci arriva fresco tutti i giorni, in modo da potervelo garantire al massimo delle sue potenziallità.

Noi di Ted ve lo proponiamo nei modi più classici, cioè alla griglia, in zuppa o in insalata o come protagonista del famoso Lobster Roll, il panino all’astice che dopo gli USA sta conquistando anche il resto del mondo.

astice-surgelato-fresco-ted-roma

Come se non bastasse, ora il Lobster Roll ve lo proponiamo in ben 4 varianti, una più golosa dell’altra:

  • Classic: con astice, rucola e salsa TED.
  • Rock Roll: con astice, rucola, peperoni e salsa TED spicy.
  • South Beach: con astice, insalata iceberg, avocado e salsa TED.
  • LBLT: con astice, bacon, pomodorini e salsa TED.

Per la gioia dei più golosi, tutti e quattro i panini sono accompagnati da patatine fritte ed insalata di stagione.

Che aspettate? Siamo in Via Terenzio 12, a Prati, e siamo aperti tutti i giorni dalle 12 del mattino alle 2 di notte, veniteci a trovare e scoprirete da soli la differenza fra astice congelato e fresco!

 

 

 

Pin It on Pinterest